Enciclopedia della PNL

Coaching e competenze del coach

Coaching è dare assistenza. Il termine deriva chiaramente dal middle english “coche” che significa carro, vettura. Ampliando il significato, il coach è il trasposto, il mezzo che permette di andare da A (stato attuale) a B (stato desiderato).





Appunti Disiato » Riassunti di libri » Disiato.com
Biblioteca di Genitorialità » Riassunti di libri » Disiato.com
Libri in pillole » Riassunti di libri » Disiato.com




Secondo Robert Dilts in Il Manuale del Coach, il coach aiuta attivamente il cliente a sviluppare delle specifiche competenze comportamentali. Il coach è li per dare assistenza per viaggiare dallo stato attuale allo stato desiderato e per dare continuo feedback, per migliorare e rendere il più veloce ed ecologico possibile il viaggio dai due stati.

Le basi del coaching secondo la Coaching Federation* sono 11:

  1. Ottemperare alle linee guida e agli standard professionali – Comprendere l’etica e gli standard del coaching e essere in grado di applicarli in maniera appropriata in tutte le situazioni di coaching,

  2. Stabilire l’accordo di coaching – Capacità di comprendere ciò che è necessario nella specifica interazione di coaching e di concordare con il potenziale e nuovo cliente i termini del processo di coaching e della relazione,

  3. Stabilire fiducia e vicinanza con il cliente – Capacità di creare un ambiente sicuro e di supporto che genera continuo rispetto reciproco e fiducia,

  4. Presenza nel coaching – Abilità di essere completamente consapevole e di creare una relazione spontanea con il cliente, impiegando uno stile aperto, flessibile e fiducioso,

  5. Ascolto attivo – Capacità di concentrarsi completamente su ciò che il cliente sta dicendo e non sta dicendo, di comprendere il significato di ciò che viene detto nel contesto dei desideri del cliente, e di sostenere l’espressione di sé del cliente,

  6. Domande Potenti – Capacità di porre domande che portano alla superfice le informazioni necessarie affinché la relazione di coaching ne tragga il massimo beneficio.

  7. Comunicazione diretta – Capacità di comunicare in modo efficace nel corso delle sessioni di coaching e di utilizzare un linguaggio che abbia il maggior impatto positivo sul cliente,

  8. Creare consapevolezza – Capacità di integrare e di valutare con precisione diverse fonti di informazione, e di fare interpretazioni che aiutino il cliente a ottenere consapevolezza e quindi raggiungere risultati prefissati,

  9. Progettazione di azioni – Capacità di creare con il cliente opportunità per l’apprendimento, durante il coaching e in situazioni di lavoro/vita e per intraprendere nuove azioni che porteranno il più efficacemente possibile ai risultati di coaching prefissati,

  10. Pianificare e stabilire obiettivi – Capacità di sviluppare e mantenere un piano di coaching efficace con il cliente,

  11. Gestire i progressi e le responsabilità – Capacità di mantenere l’attenzione su ciò che è importante per il cliente e di lasciargli la responsabilità di agire.

*Fonte per le basi del coaching ICF: www.coachfederation.it






Le risorse digitali » Riassunti di libri » Disiato.com
Sviluppo Personale » Riassunti di libri  » Disiato.com
Biblioteca di Relazioni & Coppia » Riassunti di libri » Disiato.com